Tour di Sicilia 2003

Viaggio in Sicilia tra i tesori nascosti.

Il nostro viaggio inizia, con un bagno nel mare di S.Sfefano di Camastra il giorno 31\08\03, con l'incontro sul posto con altri camperisti palermitani, dimostrandosi simpatici. Questo viaggio Ŕ stato organizzato in tempi brevi, in quanto molti comuni non avevano risposto alle nostre richieste, e addirittura in molti ci richiedevano di andarli a trovare mentre il giro si concludeva.

Cosi con gli intervenuti che hanno voluto darmi la loro fiducia, abbiamo iniziato questa avventura , con spirito di amicizia, tanta voglia di divertimento e con tanta serenitÓ. La sera dopo le presentazioni, e un bagno tonificante,  ci spostiamo a Cefal¨, dopo che il comandante della capitaneria di porto, contattato dai vigili, ci faceva gentilmente sostare nello spazio antistante alla caserma.
Si andava a cenare (a base di pesce) in un locale vicino, e per concludere una bella passeggiata al centro di Cefal¨, per andare a fare dopo una bella dormita. La mattina ,  una bella colazione con delle gustosissime leccornie siciliane, e dopo scalavamo la rocca per visitare il tempio di Diana e il belvedere di Cefal¨ dove il mare ,  il panorama lasciavano senza parole. Dopo un bagno e un pranzo a base di arancine e un breve relax, si ci trasferiva a Caccamo, il comune aveva messo un bel piazzale a nostra disposizione, dopo un'altra bellissima scalata, si visitava il castello,  ricco di storia, stupende vedute, e con personale disponibile. La sera,  una breve visita al centro, dove tra l'altro vi era una festa, qualcuno restava a vedere i cantanti , altri facevamo una tavolata, con una serata di massima serenitÓ e un clima da favola, mentre Davide chiamava a casa sua , a Ferrara dove vi era in corso un'alluvione, siamo rimasti fuori a discutere fino alle ore 01,00 . Dopo una bellissima notte , la mattina del 02-09 ci mettevamo in viaggio per Roccapalumba cittÓ delle stelle per vedere un potente osservatorio e un museo astrofisico, dopo aver posteggiato abbiamo trovato un mercato settimanale ,e qui festa per tutte le donne, non si sono fatte pregare per fare compre di prodotti alimentari locali  genuini e per altri articoli. Un camperista poco educato se ne vÓ senza dire niente, (ci resto male) non capiamo il motivo ,infatti tutto il gruppo ci resta male,io lo chiamo per sapere il motivo del suo allontanamento, non sa darmi alcuna spiegazione , il gruppo visto il mio comportamento dispiaciuto Ŕ quasi felice che questa persona se ne sia andata.Si riparte per S.Sefano Quisqina , arrivati su una bellissima pineta attrezzata, visitiamo il convento del 1200 bellissimo per la sua collocazione, la sua storia, il suo museo etnoantropologico, Ŕ stato abitato da un monaco fino al 85, e tenuto aperto oggi da una cooperativa di ragazzi in gambissima ed abbastanza seri nel loro lavoro; ci ha colpito una frase che spesso i monaci ripetevano tra di loro "fratello ricordati che devi morire" uscendo dal convento andiamo a visitare le grotte di S Rosalia dove per molti anni per sfuggire a un matrimonio visse da sola.
Pi¨ tardi si incomincia a pranzare sotto gli alberi della pineta, dove vi erano dei grandi tavoli della forestale, Francesco il quale pregava per fare piovere , e noi a  dirgli: " finiscila fratello ricordati che devi morire" , cosi il tempo di mangiare ,ci prendiamo un bel p˛ di acqua ,non vi dico la gioia di Francesco. Ci trasferiamo ad Agrigento posteggiamo sul piazzale della casa di Pirandello, facciamo una riunione si decide il da farsi ,cosi la sera andiamo a mangiare una buona pizza, una bella serata dopo per ammirare le stelle, discutendo sulla Sicilia della sua bellezze e della sua gente si decideva di andare a dormire .Mercoledý 03\ 09\ 03 il gruppo si divide chi per vedere la valle dei tempi chi per visitare Agrigento. Due equipaggi, decidono di andare a Sciacca , io non sono d' accordo in quanto vi sono dei problemi per i posteggi e per i campeggi che sono poco attrezzati e costosi , cosi sia Carmen detta affettuosamente "bisteccona" un po per simpatia e per il suo bel personaggio,con Milan si avviano verso Sciacca ,i quali dopo un giorno ci chiedono di raggiungerci dandoci ragione e che avevano sbagliato non ascoltandoci.Con il resto del gruppo ci siamo recati a Vittoria a comprare dell'ottimo vino a Ç 1 a l. e delle paste di ricotta, proseguendo per Gela ,Comiso ,Ragusa, sino a Modica, per vedere,il suo meraviglioso barocco, il castello con una guida con una passione incontrollabile ,si sono visti due matrimoni molto toccanti con carrozze e brindisi all'uscita dalla chiesa (una novitÓ anche per noi sicilani), nel frattempo, Francesco che non voleva farsi delle scale era rimasto nel viale centrale del paese, riuscendo a socializzare con tutto il paese,addirittura con un venditore di meloni era diventato grande amico ,regalandoci meloni a tutti, il nostro giro a Modica si concludeva ad assaggiare il famosissimo cioccolato.La sera facciamo una grande abbuffata di pasta con il nero delle seppie,offerta dal presidente, si faceva a gara per far assaggiare ognuno delle proprie specialitÓ , buonissime le patate fatte da Nedi di Pisa , che a tutt'oggi mia moglie non riesce a fare, l'ospitalitÓ di tre grandiosi ragazzi di Noto gestori dell'area di sosta "Neapolis" i quali venuti a conoscenza del nostro viaggio mi avevano contattato invitandoci a sostare da loro gratis , noi qualcosa giustamente gli abbiamo regalato, li avevamo anche invitati a cenare con noi,e divertendoci con una stupenda serata siciliana sino a notte fonda. La mattina del 04-09 ci rechiamo a vedere la bella Noto, dove ci siamo fatta una bella scorpacciata di pane condito, e una passeggiata salutare nel centro. Quindi non si poteva non fare un bel bagno nelle acque limpide di Siracusa in un posto con delle piscine naturali, con i camper posteggiati a mare, dove tutti rimanevano attratti da questa visione della natura. Non se ne poteva fare a meno di un altro bagno pomeridiano, per poi visitare la favolosa Ortigia ricca d'arte ,circondata dal mare , con la sua atmosfera serale,che non vi dico come venivano fuori dei complimenti, ci posteggiavamo nel centro di SR in una zona tranquillissima,da dove il mattino seguente, andavamo a visitare le catacombe di S. Giovanni uniche al mondo, forse pi¨ grandi e pi¨ importanti di Roma addirittura pare che S. Agata e S. Lucia si incontravano a meta strada tra CT e SR dalle quali erano collegate, si visitava il santuario di S. Lucia.. Si parte per Alia,dove prima ci fermiamo a Scillato un paesino delle Madonie per un bel pranzetto a l'aria aperta . Ad Alia chiamata anche" cittÓ giardino" subito ci rechiamo a visitare le grotte della Gulfa monumento di architettura rupestre, risale a 5000 a.C. periodo del rame La sera con gli altri amici che ci avevano raggiunto da Sciacca, ed altri amici palermitani invitati da noi ci aspettavano degli assessori del luogo, che avevano fatto preparare per noi una bella abbuffata di ricotta calda , una gran varietÓ di formaggi locali ,delle olive pane e vino , ed altri prodotti che solo aguardli giÓ eravamo pieni,dopo questa mega abbuffata ,in molti si sono comprati dei prodotti per casa .la mattina tutti a colazione in un locale che le cose sembravano regalate a prezzi cosi modici , Francesco comprava i dolci per il pranzo per tutti. Si pranzava a Calascibetta in un'area con camper -service comunale,e ci si incontrava con tutti i soci del nostro club , in quanto vi era organizzata una sagra ,si socializza con tutti e si pranza sempre insieme in un atmosfera sempre familiare, la sera ci rechiamo a vedere dove si svolge la sagra , in un santuario ,intorno ad una collina vi erano centinaia di fal˛, con gente festosa che si divertivano a cenare in un immenso spazio,con migliaia di persone ,il comune offriva a tutti dell'ottimo vino pane e salsicce a volontÓ ,con spettacoli musicali .IL 07-09 dopo la grande sbornia,il saluto del sindaco, la visita al mercato degli animali, e partenza per visitare ,Pergusa l'autodromo,e la cittÓ di Enna con il castello,ed il suo favoloso panorama ,da dove si vede tutta la Sicilia .Uno dei nostri soci,invita tutti a casa sua ad Adrano per un bagno in piscina e una spaghettata, nessuno credeva a questo, ma da noi questo Ŕ possibile, cosi alle prime luci dell'alba andiamo nei camper. Lunedi 08-09 dopo una fugace visita ad Adrano ,ci spostiamo a S.G. Galermo periferia a nord di CT, dove abita Catalano , siamo attesi dalla stampa, il giornale di Sicilia , per denunciare il comune di CT insensibile alle nostre richieste per un area per il posteggio, e per la carenza dei servizi verso il turismo itinerante l figlio del presidente Giuseppe consigliere di quartiere ,che ha portato anche il presidente delle circoscrizione,i quali  hanno offerto delle ottime granite ,hanno fatto aprire in via eccezzionale, a grotta vulcanica di S.Giovanni, situata nel quartiere ,portando i saluti di tutto il quartiere.IL pomeriggio si vÓ sull'Etna dopo una visita al rifugio Sapienza ,si ci trasferisce in posti dove insistono delle grandi grotte naturali vulcaniche uniche al mondo, conosciute da pochi dove dire bellissime e molto poco, la sera si passa da Zafferana e da altri paesini etnei. Ceniamo a casa di Franco  il presidente, con dei piatti alla siciliana.Come catanese non potevamo fare mancare di fare un giro a CT,si vÓ verso i due pi¨ grossi mercati giornalieri , si percorre il salotto di Catania ,la famosissima via Etnea con il suo barocco ,la splendida vista del vulcano,le catacombe chiuse , dove si dice che corrono in profonditÓ sino a SR , gli abbiamo fatto vedere la via Crociferi dove in meno di cento metri vi sono sette chiese di notevole interesse storico,non Ŕ mancata di vedere qualche luogo sacro di S.Agata ,le sue candelore ed altri siti.Non potevamo non far fare un ottimo bagno nelle acque cristalline di CT e in una spiagetta con sabbia nera, e circondata dalla bellissima scogliera .Dopo i saluti di Franco di Pisa il quale doveva rientrare ,ci portiamo a visitare Acicastello cittadina ionica  turistica, ed con dei tramonti da sogni ,dove vi e' un castello su una rocca vulcanica a picco sul mare e da dove dall'alto delle sue torri resti incantato dal panorama, si ritorna a cenare a casa di Franco, passando una piacevole serata in famiglia. Mercoledi' 10-09 trasferimento a Giardini Naxsos, visita alle gole dell'Alcantara, ed altri posti della zona poco conosciuti ma con delle belle meraviglie naturali da non perdere, non Ŕ mancata un po di pioggia, che con una preghiera a S.AGATA da parte del presidente ,mentre il gruppo pregava a S.Rosalia per far arrabbiare il presidente catanese, ostile verso i palermitani in senso buono ma fortemente di parte,si proseguiva la nostra gita.La sera si passava a Taormina tra cene ,gelati,e spettacoli in piazza,verso mezzanotte ci portavamo a Marina di cottone per la notte. Giorno 11-09 massimo relax con ultimo bagno in Sicilia in una stupenda spiaggia e favoloso mare , si sono messi d'accordo sia Francesco che Davide per un caloroso ringraziamento, la bontÓ del presidente la sua accoglienza e dal primo minuto di essere stati in Sicilia ,come se a casa loro , cercando sempre di accontentare tutti tenendoci uniti come una famiglia addirittura Francesco gli consigliava di mandare tutti a fanculo , cosi per la disponibilitÓ di Catalano verso i loro confronti invitavano la famiglia di Catalano a pranzare in un ristorante rinomato del posto, tutto a base di pesce e delle gustose leccornie ,il pomeriggio ci incontravamo con soci del presidente per finire il giro di Sicilia ed iniziare il raduno a Napoli dove il presidente guidava una carovana di 20 camper. questo giro Ŕ stato fatto nel senso dell'amicizia , di far conoscere la Sicilia da un siciliano che ama questa terra , socializzare con altri ,divertirsi anche se non Ŕ facile quando si Ŕ in tanti spero che ci sia riuscito ,i fatti lo dimostrano ringrazio tutti gli intervenuti,i sindaci che ci hanno accolto ,e spero che se ne parli bene .Questo diario di bordo Ŕ stato realizzato grazie a quella cosa ruci e bedda specie di animo e di cori di Isabella Spimpolo di Vicenza e da Franco Catalano

vedi le foto del Tour

parlano di noi sulla stampa nazionale

 

i complimenti di camperisti

 

 

 

e quello che Ŕ successo ad altri !! leggere per credere !!